Cesare Basile


test alla cieca, 8 brani a sorpresa ascoltati e commentati da Cesare Basile

  • Condividi su Facebook
  • postalo su Buzz
  • condividi su FriendFeed
  • segnalalo su Ok Notizie

inviainvia a un amico

Il cantautore di Catania è appena tornato con un nuovo album, Hellequin Song, prodotto ancora una volta da John Parish. Ed eccolo alla prova dei nostri consueti ascolti a sorpresa.

 

1 — JOHNNY CASH The Mercy Seat

Johnny Cash è stato un maestro. Per tutti. Il suo contributo è insostituibile. Questa cover di The Mercy Seat è travolgente. La versione originale di Nick Cave è bella, ma questa è addirittura disarmante. Un pezzo che si offre senza difese, e che non lascia allascoltatore possibilità di difesa.

 

2 — DOMENICO MODUGNO Vitti na crozza

Domenico Modugno! Il dialogo di un passante e un teschio sopra un cannone. Nellanimo di noi siciliani è profondamente radicato questo senso di morte, vissuto non come pena, ma con fatalismo. Quasi una forma di confidenza. Tomasi di Lampedusa diceva, infatti, che i siciliani amano il sonno perché assomiglia alla morte.

 

3 — JUSTIN TIMBERLAKE Cry Me A River

Non lo riconosco, ma la voce mi è familiare. Ha qualcosa a che fare con la Motown? Justin Timberlake? Più che alle nuove forme di R&B sono legato al suono nero classico, quello di Marvin Gaye, ma anche Diana Ross. Nonostante lattitudine al movimento ho sempre percepito la valenza tragica di questa musica, forse perché la sua natura fortemente fisica smuove più profondamente certe corde.

 

4 — EELS Thas Not Really Funny

Li conosco, ma chi sono? Il mio approccio alla musica è talmente disordinato: riesco ad ascoltare per anni i dischi senza mai guardare i titoli. Insomma, chi sono? Gli Eels, ma certo! Tra laltro questo pezzo è tratto dallalbum prodotto da John Parish e lui mi raccontava che proprio questa canzone è stato realizzata nel salotto di casa sua!

 

5 — CASINO ROYALE Protect Me

Non so chi siano, ma non mi fanno impazzire. Casino Royale? Interessante la loro iniziativa di offrire su internet file musicali che gli utenti possono remixare. Anche Marco Parente lo ha fatto. Forse per eccessiva riservatezza, io non ho né questo atteggiamento né questa necessità. Probabilmente è dovuto anche al fatto che non frequento molto la Rete.

 

6 — CALEXICO Guero Canelo

Messico! Da quel poco che so, il Messico condivide con la Sicilia quel rapporto con la morte di cui parlavamo prima. In molta iconografia messicana puoi vedere scheletri che danzano o prendono lautobus. Insomma una maniera per addomesticare la morte, uno dei grandi rimossi della nostra quotidianità. Anzi io sostengo che il capitalismo nasce per sconfiggere morte. Comunque in unintervista i Calexico hanno dichiarato di conoscere la mia musica.

 

7 — AT THE DRIVE-IN One Armed Scissor

Proprio non li conosco, ma queste chitarre mi piacciono.Chi sono? At The Drive-In? Ma certo, come no! Tutta la scena a cui appartengono mi dà lidea di grande sincerità, ed è sostenuta da una gran bella attitudine.

 

8 — BANDA IONICA Per Domenico Morelli

La Banda Ionica! Molto bello.Un tuffo nellinfanzia. Sono cresciuto a Misterbianco, un paesino vicino Catania, dove nel periodo pasquale la processione del Venerdì Santo, con le bande che diffondevano questi suoni, erano scioccanti ma affascinanti. Noi bambini le seguivamo non con devozione sentimento che non potevamo ancora avere ma sentendoci parte di un evento collettivo.

ven, 13 gen 2006 - articolo di Gabriele Guerra
Mauro Petruzziello

Tag: Cesare Basile

  • Condividi su Facebook
  • postalo su Buzz
  • condividi su FriendFeed
  • segnalalo su Ok Notizie

inviainvia a un amico

Commenti

Ancora nessun commento, vuoi essere il primo?

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento. Per favore, sii educato.

Se sei registrato fai login per far apparire il commento a tuo nome, altrimenti inserisci nome e indirizzo email.


Segnala a un amico via email