Alex Britti


Test alla cieca, 8 brani ascoltati senza preavviso da Alex Britti

1 — MUDDY WATERS & HOWLINWOLF Long Distance Call

Muddy Waters & HowlinWolf! Qui gioco in casa! Due artisti fondamentali. HowlinWolf ha scritto cose importantissime. Da bambino cantavo sempre i suoi pezzi. Muddy Waters è stato uno dei primi ad acidificare il suono della chitarra rendendolo tagliente come una lametta.

 

2 — PAUL WELLER Hes The Keeper

Non so cosa sia. Paul Weller... ah, sì, bravissimo. Mi piaceva molto con gli Style Council, meno con i Jam. Ricordo anche i suoi primi dischi solisti, ma non è uno dei musicisti che ascolto frequentemente.

 

3 — FRANCISCO Moon Roller

No, proprio non conosco. Mi sembrano i Daft Punk. Questo tipo di musica mi piace quando è solare. Non mi piace Moby, ad esempio.Mentre ascolto molto Fatboy Slim. E fra le cose sintetiche e piene di programmazioni i Prodigy, i Lamb, qualcosa dei Chemical Brothers.Ma questo pezzo mi sembra da aperitivo, da sottofondo.Non disturba. E invece la musica deve venirti a disturbare!

 

4 — NATALIE MERCHANT Weeping Pilgrim

Arriva dalla provincia americana, la riconosco dalla pronuncia con la patata in bocca. Natalie Merchant? Ma lei non è francese? No?! Sono molto legato a questo tipo di musica imparentata con la tradizione, soprattutto ai dischi di Lyle Lovett,Dave Alvin, Lucinda Williams e Emmylou Harris.

 

5 — TIROMANCINO Lautostrada

Tiromancino! Con Federico Zampaglione siamo amici sin da quando eravamo bambini. Quindi come dare un giudizio imparziale sulla sua musica? Posso solo dire che è veramente bravo. Ed è bravo anche a mettere gli ingredienti e le persone giuste nei suoi dischi.

 

6 — FLORA PURIM This Is Me

Non è nordamericana, vero? Lo si capisce dalla maniera in cui usa la voce. Flora Purim: mai sentita. È brasiliana? Ah, comunque il tipo di produzione ha sicuramente a che fare con gli USA. Ed è un bel suono.

 

7 — THE KILLS No Wow

E chi sono? I Kills? No, roba troppo trendy per i miei gusti. Le cose di moda durano fino alla moda successiva. E poi mi ricordano almeno settecento milioni di cose, con quella batteria elettronica che potrebbe essere nei dischi di Marvin Gaye come in quelli dei Trio. In più la chitarra distorta col suono volutamente sporco che va adesso, molto White Stripes... no, proprio no!

 

8 — FUNKADELIC Qualify And Satisfy

Ma è roba vecchia, vero? Chi sono? I Funkadelic! Chiaro, loro hanno iniziato con questo suono blues per poi sterzare verso il funk. Credo che un tipo come George Clinton, capace di creare gruppi come Funkadelic, Parliament e di uscire anche con dischi a suo nome, sia da mettere di diritto nellOlimpo. Insomma, la storia della musica. E pensare che ancora sta in giro!

ven, 9 set 2005 - articolo di Mauro Petruzziello

Tag: Alex Britti

Commenti

Nessun commento.

I commenti sono chiusi.

Segnala a un amico via email