One Way Ticket To Hell... And Back

The Darkness

One Way Ticket To Hell... And Back

Atlantic

Voto: 3/5

Per molti sarebbe stato uno scivolone, una svista imbarazzante, una gaffe che neanche un rossore postumo recupera: il kitsch difficilmente si perdona. A meno che non sia voluto, motivato, ragionato. I Darkness non solo scelgono il kitsch,ma vi innervano tutta la loro musica. E così il secondo album, che certo non ha leffetto sorpresa del primo, è un trionfo di flauti di Pan, fanfare, rumore di strisce di coca rapidamente sniffate, canzoni sullossessione dei capelli, falsetti isterizzanti, immaginario da cocktail party in cui i Queen fanno bisboccia con gli AC/DC. Un barocchissimo Rocky Horror Picture Show, poco picture e molto horror. Il biglietto per linferno è di andata e ritorno. Ma restarci potrebbe essere divertente.

ven, 9 dic 2005 - articolo di Mauro Petruzziello

Tag: The Darkness  Cd  Pop

Commenti

  • Chiara
    Chiara
    26 gennaio 2016, 15:23
    Ciao, avevo letto questa recensione in versione cartacea tantissimi anni fa e mi era piaciuta così tanto che l'avevo ritagliata e per tanto è stata appesa al muro di camera mia. Adesso purtroppo non la trovo più ma mi farebbe piacere riavere la versione completa dell'articolo, perchè qui vedo che c'è solo una parte, mi ricordo che in un pezzo diceva di come i darkness fossero uguali a "quelli degli anni 70". Grazie mille!!

I commenti sono chiusi.

Segnala a un amico via email