Mick Harvey

One Man's Treasure

Mute

Voto: 4/5

Boys Next Door, Birthday Party, Bad Seeds. Il polistrumentista Mick Harvey ha speso una vita al fianco di Nick Cave, contribuendo in prima persona alla storia dei tre gruppi di Re Inchiostro. Oggi, dopo un paio di tributi a Serge Gainsbourg e alcune colonne sonore, approda a quello che si può considerare la prima vera opera solista. Una collezione di classici, accanto ad alcuni brani originali, talmente personali per reinterpretazione da diventare repertorio di Harvey. Violini, chitarre e pianoforte sono vortici di suoni caldissimi e acustici, che si perdono in composizioni cicliche e ballate dense di suggestioni. Come Into My Sleep è di Cave, The River di Tim Buckley, Mother Of Heart dei Gun Club. Carisma da tutti i pori.

ven, 9 set 2005 - articolo di Gabriele Guerra

Commenti

Nessun commento.

I commenti sono chiusi.

Segnala a un amico via email