Kobol

Metope

Kobol

Areal Records

Voto: 3/5

Delle traiettorie che definiscono le sue geografie musicali, Metope (aka Matthew Schwanen, produttore di Colonia e deus ex machina della Areal Records) ama dire che assomigliano a quelle dei trentatré milioni di pinguini che, senza una ragione specifica, si gettarono tutti insieme nelle fredde acque del Polo Nord per nuotare verso sud.Tutti con uninspiegabile espressione di orgogliosa fiducia stampata sul viso. La fiducia di Metope, per sua stessa ammissione, è riposta nel beat. Che diventa tela su cui si incrostano graffi, strappi, piccoli suoni, rumori, tutti tenuti a debita distanza uno dallaltro per far sì che fra loro si crei lo spazio necessario a unecologia dellascolto. Quanto di più vicino alla densità sonora del silenzio.

ven, 9 set 2005 - articolo di Mauro Petruzziello

Tag: Metope

Commenti

Nessun commento.

I commenti sono chiusi.

Segnala a un amico via email