Ry Cooder

Chàvez Ravine

Nonesuch

Voto: 4/5

Piaccia o no, Ry Cooder indica sempre una strada parallela.Ma qui, più che a una strada, Cooder rivolge lo sguardo a un intero quartiere. Chàvez Ravine è un concept album ispirato al barrio ispanico di Los Angeles raso al suolo negli anni 50 per costruirci uno stadio di baseball. È una scatola cinese dalla quale esce uno straniante impasto di sonorità classiche e taglienti contaminazioni. Ci sono brani che riecheggiano la canzone ranchera messicana, il tex mex, il rocknroll ispanico, il boogie pachuco, il cha cha cha. Alcuni sono classici ripresi e riavvitati secondo la prassi del meticciaggio, altri sono eleganti sprazzi di genio di Ry Cooder. E il furbone si circonda di personaggi, divi e icone che da soli meriterebbero fama e gloria. Il divo chicano Lalo Guerrero su tutti.

ven, 24 giu 2005 - articolo di Federico Scoppio

Commenti

Nessun commento.

I commenti sono chiusi.

Segnala a un amico via email