Yann Tiersen

Les Retrouvailles

Virgin

Voto: 5/5

Questa volta no, non ci sono le immagini. Non cè il visino di Amélie Poulain, a cui il musicista francese aveva prestato tante note, né il suo meraviglioso mondo. Anzi sì, di immagini ce ne sono a bizzeffe, ma ognuno troverà le sue. A tirarle fuori è la musica di Tiersen, da sempre la chiave che apre il solaio dei ricordi. Valzerini come minuscoli carillon che traballano sul comò della nonna, voci che sussurrano e richiamano dalla soffitta in cui avete riposto linfanzia, il fascio di luce buona che disegna i racconti sullo schermo del cinema. Limportante è che in questo mondo entri solo ciò che non ha peso: la voce di Jane Birkin, quella di Liz Fraser dei Cocteau Twins, Miossec, Dominique A e Stuart Staples, ex Tindersticks. Perfetto.

ven, 27 mag 2005 - articolo di Mauro Petruzziello

Commenti

Nessun commento.

I commenti sono chiusi.

Segnala a un amico via email