Rocket Science

Eternal Holiday

Modular Recordings

Voto: 3/5

In quel di Melbourne, Australia, avresti sperato di abitare lontano dal box auto dei Rocket Science. Non possiamo che immaginarli là, intenti a glorificare il rock che fu, provando a tutto gas dalla mattina alla sera. Il loro revival alterna di canzone in canzone allusioni e citazioni, dal garage al punk, dal surf di Strange Outside al glam di Too Tough To Care, pur senza clamorose impennate compositive. La title-track Eternal Holiday si ispira alle disavventure del vocalist Roman Tucker, in coma per due settimane; Connect Me e Dressed To Kill si lasciano guidare da un organo depoca; See The Sun ospita un bellassolo di theremin. Il top del vintage.

ven, 13 mag 2005 - articolo di Gabriele Guerra

Commenti

Nessun commento.

I commenti sono chiusi.

Segnala a un amico via email