Jesus From Ibiza

Invisible People

Les Bobos Music

Voto: 3/5

LEnte del Turismo di Ibiza ringrazia. Sentitamente. Ringrazia artisti come il mai troppo rimpianto Sandy Marton, che negli anni Ottanta propagò sonoramente il mito dellisola. E si prepara a ringraziare anche i Jesus From Ibiza. Che incentrano questo primo album sul concept di una novella Atlantide mediterranea da costruire laddove la civiltà ha toccato il fondo, ma la natura conserva unaura mistica.Ovvero, di nuovo, lisola delle Baleari. Una cantante (Donna Olivia), un dj (Dj Morano) e un chitarrista (Vincent Tini): ognuno tende a spostare il baricentro verso le sue competenze. Risultato muscoloso, ibrido ma omogeneo, a tratti epico che solo sul finale, The Invisible Rmx, spedisce una cartolina del monumento più importante di Ibiza: il dancefloor.

ven, 13 mag 2005 - articolo di Mauro Petruzziello

Commenti

Nessun commento.

I commenti sono chiusi.

Segnala a un amico via email