Jon Hassell

Maarifa Street

Label Bleu

Voto: 4/5

Questa sezione del nostro giornale sembra ideata apposta per accogliere il progetto di Jon Hassell. E non solo quello, ben congegnato e altrettanto ben interpretato, di questo disco, ma tutta la sua produzione. Hassell è un trombettista/alchimista che persegue da sempre lideale di una multietnia immaginaria. Non a caso il sottotitolo di questo album è magic realism, una definizione regalata in genere alla letteratura di certo sudamerica che Hassell ha fatto sua per descrivere il tono di composizioni ipnotiche e assorte. Impregnati di note lunghe e dilatate, di strumenti etnici, di melopee, di pattern ritmici mai frenetici, i brani di questo musicista di Memphis riempiono lo spazio come una profumata essenza. Teneteli buoni per le vostre serate psichedeliche.

ven, 8 apr 2005 - articolo di Valerio Corzani

Commenti

Nessun commento.

I commenti sono chiusi.

Segnala a un amico via email