Emeline Michel

Rasin Kreyol

World Connection

Voto: 3/5

Haiti e Capoverde. Lembi di terra appoggiati sullOceano, flagellati da secoli di colonialismo e consegnati al nuovo millennio con un carico di suggestioni geografiche e disastri sociali, speranze e problemi. A cantare le une e gli altri ci pensano due promettenti voci femminili arrivate a nuove incisioni con lintento di superare il mercato locale e proporre al mondo il punto di vista creolo della vita e dei suoni. Emeline Michel, definita la Joni Mitchell di Haiti, ha così elaborato una sua versione molto aggiornata del compass e del rara (le due correnti musicali in voga nellisola) aggiungendovi tocchi di reggae, di rumba e di jazz. Lura (capoverdiana di stanza a Lisbona), ha addolcito e rivitalizzato con classe attingendo al repertorio di maestri come Orlando Pantera, Katchas,Valdemiro Ferriera tradizioni sonore già suadenti come la morna e la coladeira.

ven, 8 apr 2005 - articolo di Valerio Corzani

Commenti

Nessun commento.

I commenti sono chiusi.

Segnala a un amico via email