Roy Paci & Aretuska

Parola d'onore

CORLEONE

Voto: 3/5

Doppia ed esplosiva riprova delleclettismo di uno dei nostri migliori suonatori. Roy Paci, al terzo album con gli Aretuska, ribadisce lamore per lo ska e il suo debole per ladulterio con altri generi, il tutto con festaiola energia da palco. Il gran ritmo scioglie la lingua in Malarazza, tradizionale siciliano riletto anche da Modugno, Anna è dolce intensità, Diego Cugia cofirma un paio di testi. Con Corleone si torna invece al free jazz più istintivo e meticcio, anche questo zeppo di collaborazioni, tra cui Mike Patton e la formidabile prefazione dello scrittore Lucarelli. Per essere solo un trombettista, i progressi di Roy sul fronte vocale sono stupefacenti. Il vero problema sarebbe trovare un cantante capace di suonare la tromba come lui.

ven, 8 apr 2005 - articolo di Gabriele Guerra

Commenti

Nessun commento.

I commenti sono chiusi.

Segnala a un amico via email