A Frames

Black Forest

Sub Pop Records

Voto: 3/5

Seattle: anno 2005. Lera robotica è più vicina di quanto pensavamo, almeno secondo gli A Frames e il loro terzo capitolo discografico. Black Forest urla arrabbiato e pieno di rancore e lascia alle chitarre il compito di alzare il volume e stonare come ossesse. Sfumature punk (Death Train), rumoreggiamenti (Flies), cacofonie (Eva Braun), chitarre metalliche e sonorità industriali (la trilogia di Black Forest la title track è divisa in tre episodi e Quantum Mechanic), voci che si incrociano e si sovrappongono (My Teacher). Nella foresta nera degli A Frames si rischia di perdersi, per ritrovare la strada basta seguire il rumore della musica, e metterla a tutto volume.

ven, 8 apr 2005 - articolo di Tirza Bonifazi

Commenti

Nessun commento.

I commenti sono chiusi.

Segnala a un amico via email