Marco Bellotti

Prodotto da mia madre

N3 Music

Voto: 4/5

A tutti i costi cercherò di apparire originale... si apre così lalbum desordio di Marco Bellotti, con Centro asociale, che nel testo gioca sulla condizione superficiale e provvisoria della pop/rock star. Oggi come farò a dimostrare di essere il migliore si chiede, sempre nella prima traccia... La risposta arriva dagli altri 11 brani del disco. Loriginalità non manca, e neanche l(auto)ironia, che si manifesta attraverso una scrittura sottile, tagliente e spesso delirante. Ma la maggiore particolarità del cantautore barese è la sua voce, che usa quasi esclusivamente in falsetto, e che potrebbe farlo diventare di diritto erede di quella di Mina. Per avere infine uno scorcio del nobile cantautorato di Bellotti bastano Il volo dei gabbiani e I fiori di mia madre. Uneccezionale opera prima.

ven, 25 mar 2005 - articolo di Tirza Bonifazi

Commenti

Nessun commento.

I commenti sono chiusi.

Segnala a un amico via email