Vik

Welcome

Aries Music

Voto: 3/5

La canzone dapertura, For A While, per come è strutturata sembrerebbe una rilettura in chiave dark/romantica di Numb — Encore dei Linkin Park featuring Jay-Z. Love, il secondo brano, ha un impatto diverso, più morbido, pur rimarcando atmosfere dark. La voce di eterna bambina fa un po il gioco lolita e addolcisce le sonorità rock elettroniche, le rallenta fino a sfiorare le zone più tenui del pop; allo stesso tempo si presta allatteggiamento eighties usato negli arrangiamenti. In generale coglie nel segno pur senza portar con sé rivoluzioni questo debutto solista di Vik (se siete degli amanti della scena emergente italiana la ricorderete nelle fila dei Zerozen). Welcome è piacevole, e si fa ascoltare amabilmente. In pratica, lespressione di rabbia in copertina, è solo una facciata.

ven, 25 mar 2005 - articolo di Tirza Bonifazi

Commenti

Nessun commento.

I commenti sono chiusi.

Segnala a un amico via email