Voci per la Libertà 2015: i big finalisti e il Premio Web Social

Fase caldissima su tutti i fronti per la 18esima edizione di Voci per la Libertà. Il Premio Amnesty International Italia entra nel vivo con le 10 nomination tra le quali la giuria specializzata sceglierà la canzone italiana che, nell’anno precedente l’edizione del festival, ha meglio saputo promuovere e rappresentare i temi cari ad Amnesty International.

 

Ecco la decina di canzoni che concorrono al Premio Amnesty International Italia 2015

— Alessandro Mannarino con “Scendi giù”

— Canzoniere Grecanico Salentino con “Solo andata”

— Cristiano De Andrè con “Invisibili”

— Daniele Ronda con “La rivoluzione”

— Fabi, Silvestri, Gazzè con “Life is sweet”

— Frankie Hi Nrg con “Essere umani”

— Gang con “Marenostro”

— Le luci della centrale elettrica con “Le ragazze stanno bene”

— Nada con “Sulle rive del fiume”

— Susanna Parigi con “Venivamo tutte dal mare”

 

Per quanto riguarda gli emergenti, invece, tutti i lettori possono diventare giurati, votando tra coloro che si sono iscritti entro il 7 marzo al Premio Amnesty International Italia Emergenti — dedicato dunque alle nuove proposte — chi sarà il vincitore del Premio Web Social

 

Nell’anno della maggiore età del festival di Voci per la Libertà, il tradizionale Premio Web, infatti, diventa “social” per raccogliere le vostre preferenze su più piattaforme:

— il classico sito ufficiale della manifestazione www.vociperlaliberta.it

— Facebook www.facebook.com/vocixlaliberta 

— il canale Youtube 

Sarete dunque voi, attraverso i vostri click, a decretare il vincitore del pacchetto promozionale messo in palio dal Meeting delle Etichette Indipendenti e l’accesso diretto alle semifinali di Voci per la Libertà!

 

Cosa aspettate!? Sotto con il voto! Avete tempo fino al 15 aprile per scegliere tra:

— Adolfo Durante con “Libertà”

— Andrea Andrillo con “Deserti di sale”

— Camillo Pace con “Adesso”

— Cranchi con “11 Settembre ‘73”

— Curealternative / The box brothers con “Anima fobia”

— Damanserpastelo! con “Ma non puoi fermare la storia”

— Daniele Goldoni con “Vorrei”

— Elena Sanchi con “Cuore Migrante”

— Golaseca  con “Sud dei sud”

— Lorenzo Malvezzi con “Decreto 93”

— Malarazza 100% Terrone con “Zio Pino”

— Michelangelo Giordano con “Nella stanza chiusa a chiave”

— Mirko Leone con “Firmato Martin”

- Rescue Remedy con “Non ho voglia”

— Rita Zingariello (in acoustic mood) con “Grigio, nero, bianco”

— Sossio Banda con “Mère Amère”

— The moonlight opera con “The last night”

 

Nota Bene: se siete artisti e non siete ancora iscritti, ma volete fare sentire la vostra voce a sostegno dei diritti umani dal 17 al 19 luglio a Rosolina Mare (Rovigo), siete ancora in tempo, visto che il bando per gli emergenti rimane aperto fino al 18 aprile (http://www.vociperlaliberta.it/index.php?option=com_content&view=category&id=13&Itemid=16).

gio, 26 mar 2015

Commenti

Nessun commento.

I commenti sono chiusi.

Segnala a un amico via email