Kaleo

Dimenticate rapidamente il sound scricchiolante, atmosferico, soffuso e crepuscolare che ha fatto la fortuna di molti musicisti islandesi. Da queste parti i panorami islandesi sembrano essere tagliati dalle highway americane. La voce di Jökull Júlíusson a tratti ricorda quella di Eddie Vedder e, come i Pearl Jam, i Kaleo amano spaziare, viaggiando sui carboni ardenti del blues-rock e le distese incantate del country-rock. Una manciata di singoli alle spalle e un unico album che porta il loro stesso nome. Sull’isola sono già un fenomeno che ha all’attivo un paio di singoli al numero 1 delle chart (il loro rifacimento del classico Vor í Vaglaskógi e l’americanissima Automobile). Non basta? Quest’estate in patria apriranno per gli attesi Pixies.

 

 

 

.: Iceland sound in 9 nomi :. 

Tilbury : Kaleo : Samaris : Bloodgroup : Rökkurró : Sin Fang : Ásgeir : Mammút : Of Monsters And Men  

mar, 27 mag 2014 - articolo di Mauro Petruzziello

Commenti

Nessun commento.

I commenti sono chiusi.

Segnala a un amico via email