Voci per la Libertà 2014: i bandi per musicisti e videomaker

Ai nastri di partenza la XVII edizione di Voci per la Libertà — Una canzone per Amnesty, come sempre all'insegna del fertile incrocio tra musica e diritti umani.  

 

Musicisti emergenti e videomaker si apprestano a diventare  i protagonisti del festival promosso dall'Associazione Voci per la Libertà e da Amnesty International Italia, in programma dal 17 al 20 luglio a Rosolina Mare (Rovigo).

 

Accanto al tradizionale contest dedicato alla scena musicale italiana con il Premio Amnesty International Italia e il Premio Amnesty International Italia Emergenti, quest’anno è stato introdotta in collaborazione con DeltArte una nuova competizione nell'ambito della videoarte: 3 minuti x 30 articoli, infatti, assegna un riconoscimento a chi esalta al meglio uno o più articoli contenuti nella Dichiarazione universale dei diritti umani attraverso un cortometraggio.

 

Ecco le tre competizioni della XVII edizione di Voci per la Libertà — Una Canzone per Amnesty

 

Premio Amnesty International Italia Emergenti

Possono prendervi parte tutti gli artisti esordienti, con o senza album editi, sensibili alle questioni del rispetto e della tutela dei diritti umani. Non esistono barriere di genere stilistico o lingua. È sufficiente avere due brani registrati, uno dei quali deve essere centrato sul tema.

 

Tra tutte le iscrizioni arrivate entro sabato 8 marzo, il pubblico potrà votare online la migliore, conferendo il Premio Web e facendo accedere direttamente l'artista vincitore alle semifinali della fase live. Tra tutte le iscrizioni arrivate entro sabato 19 aprile, l'Associazione Voci per la Libertà sceglierà le migliori sette, che si batteranno assieme al Premio Web nel concorso dal vivo a Rosolina Mare. Qui una giuria prestigiosa di addetti ai lavori assegnerà il Premio Amnesty International Italia Emergenti.

Ulteriori info a questo link

 

Premio Amnesty International Italia

È riservato ai big italiani che nel 2013 hanno interpretato canzoni sui temi cari ad Amnesty International raccontando storie emozionanti sui diritti umani ed entusiasmando con poesia sonora e lirica. Il pubblico può segnalare i brani entro il 31 gennaio inviando una mail all’indirizzo info@vociperlalibertà.it

 

Tra tutte le proposte, Amnesty International Italia e Voci per la Libertà ne selezioneranno 10 che verranno sottoposte alla giuria di esperti, incaricata di eleggere il Premio Amnesty International Italia. La premiazione avrà luogo a Rosolina Mare domenica 20 luglio, serata conclusiva del festival.

 

3 minuti x 30 articoli

Questo nuovo premio è destinato a tutti i videomaker under 35 che vogliano dire la loro, attraverso la video arte, sul tema dei diritti umani. Gli interessati dovranno presentare entro sabato 19 aprile una video clip di tre minuti ispirata a uno o più articoli della Dichiarazione universale dei diritti umani. Le tre opere vincitrici del concorso, scelte da una giuria di esperti tra le 10 che avranno ricevuto più visualizzazioni, saranno premiate durante la manifestazione Voci per la Libertà — Una Canzone per Amnesty, in concomitanza col festival DeltArte 2014.

Ulteriori info a questo link

 

mar, 21 gen 2014

Tag: Voci per la Libertà

Commenti

Nessun commento.

I commenti sono chiusi.

Segnala a un amico via email