Mario Biondi - Mario Christmas (Sony Music)

Ogni anno, sul finire di novembre, al primo accenno di clima natalizio, alla prima visione di lucine, addobbi e neve sintetica, il pensiero corre a un vecchio singolo dei Pearl Jam, Let Me Sleep It's Christmas Time. Ogni anno, tuttavia, il solenne giuramento di alzare mura spesse abbastanza da contenere l'invasione di promesse di artefatta felicità tristemente s'infrange. Insieme al sacro proposito di sottrarsi con forza al fuoco di fila di domande sempre uguali da parte di parenti vicini e lontani.

 

Quest'anno ogni resistenza è messa a dura prova dall'anima e dal timbro soul di Mario Biondi che con il suo Mario Christmas, minaccia incremento del riscaldamento globale con conseguente scioglimento di ghiacciai (non gliene vogliano gli ambientalisti). E per dare il colpo di grazia, si fa aiutare dal coro gospel Broadway Inspirational Voices, che lo sostiene in My Christmas Baby (The Sweetest Gift). Perché l'inedito nella compilation natalizia is the new red.

 

Da regalare a: freddolosi, cercatori di posti al sole nel mezzo di soffocanti riunioni familiari.

ven, 20 dic 2013 - articolo di Daniela Liucci

Tag: Il Natale camp

Commenti

Nessun commento.

I commenti sono chiusi.

Segnala a un amico via email