amori & odri dei - Bisca

Sono come tu mi vedi direbbero i Bisca. Anzi dicono, perché è proprio questo il titolo del nuovo singolo da pochi giorni nelle radio, secondo estratto dellalbum Ah!, duettato allegramente con un amico di vecchia data come Piero Pelù. Allo stesso modo Sergio Maglietta, alias Serio, metà dei Bisca, si abbandona al racconto dei suoi amori e odi. Così come lo vedete, anzi leggete.

  • Condividi su Facebook
  • postalo su Buzz
  • condividi su FriendFeed
  • segnalalo su Ok Notizie

inviainvia a un amico

DISCO LOVE

Blue Train di John Coltrane. Un amore che risale al periodo in cui iniziavo a studiare il sassofono: mi apparve subito inarrivabile, quasi psichedelico. E poi Sex Machine di James Brown, che per me fu la scoperta della fisicità in musica, cioè la principale lezione della musica nera.

DISCO HATE

Più facile sorvolare su un disco che odiarlo. Da giovane ho vissuto la mia fase di ascolto del progressive, ma oggi la trovo una musica barocca, praticamente indigesta. Ho avuto proprio un rigetto per il genere.

 

LIBRO LOVE

Genealogia della morale di Nietzsche è un saggio che mi colpì molto, soprattutto per come descrive il rapporto fra la religione cattolica e la nostra cultura. Ma per la narrativa direi Italo Calvino: la sua trilogia è un mondo magico che mi piace frequentare, e rileggere, spesso.

LIBRO HATE

Molti libri abbandonati a metà neanche li ricordo, scatta quasi una censura della memoria. Quando provai ad approfondire Nietzsche purtroppo mi sono imbattuto in Così parlò Zarathustra, e non sono riuscito a finirlo.

 

VIAGGIO LOVE

Sicuramente Guadalupe. Fummo invitati a un meraviglioso festival di musica caraibica, che per me è un misto fra la sofisticazione del jazz e il calore della melodia. Dal pubblico sterminato mi giunse netta una sensazione del tipo che ci fa questo omino bianco qua?. Ma fu unesperienza pazzesca.

VIAGGIO HATE

Una volta che dovevamo suonare in Svizzera, proprio agli inizi. Alla frontiera fummo bloccati dai funzionari di dogana convinti che la nostra strumentazione potesse nascondere chissà quali traffici. Ci lasciarono in attesa per ore e perdemmo anche il treno.

 

VIDEOCLIP LOVE

Non è una forma di comunicazione che mi appassiona, perché spesso si risolve in un semplice spot per il nome di turno. Come tecnica mi piace lanimazione, forse per questo mi è rimasto impresso il primo video dei Gorillaz, Clint Eastwood.

VIDEOCLIP HATE

Quanti ne vuoi! I più trash risalgono di sicuro agli anni 80, con le loro pettinature improbabili, tipo Tears For Fears o i Righeira. Era anche linizio del glamour televisivo, dunque una certa creatività era irrefrenabile.

 

MEZZO DI TRASPORTO LOVE

La motocicletta. Riconosco che non è il massimo in quanto a sicurezza, soprattutto in una città difficile come Napoli, ma la sensazione di libertà che ti dà è impagabile.

MEZZO DI TRASPORTO HATE

Nessuno in particolare. Invecchiando mi piace sempre meno laeroplano, ma non lo odio, anche perché fa risparmiare un sacco di tempo.

 

FILM LOVE

Mi aspetto molto da un film e Scorsese in genere è uno degli autori che non mi delude. Fra gli italiani degli ultimi anni cito Io non ho paura di Salvatores, Pane e tulipani di Soldini e Le conseguenze dellamore di Sorrentino, un insolito incrocio fra Tarantino e il cinema dautore francese.

FILM HATE

Caravaggio lo abbandonai dopo un quarto dora! Lho rimosso. Ma devo dire che anche lultimo di Stanley Kubrick, Eyes Wide Shut, mi è parso terribile. Anche se come film postumo non so se considerarlo tutto farina del suo sacco.

ven, 9 set 2005 - articolo di Gabriele Guerra

Tag: Bisca

  • Condividi su Facebook
  • postalo su Buzz
  • condividi su FriendFeed
  • segnalalo su Ok Notizie

inviainvia a un amico

Commenti

Ancora nessun commento, vuoi essere il primo?

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento. Per favore, sii educato.

Se sei registrato fai login per far apparire il commento a tuo nome, altrimenti inserisci nome e indirizzo email.


Segnala a un amico via email