Dan Black: ora ballo da solo

Esce finalmente in Italia ((Un)), il primo album solista dellex lead vocal dei Planet Funk e dei The Servant

Contro il più comune dei pregiudizi, alla faccia di chi pensa che il cantante sia quello che ammicca in camera, mentre chi lavora davvero è la band alle sue spalle, Dan Black torna in pista e lo fa da solista. Col suo tipico passo schizofrenico, lipnotico vocalist inglese rimane fedele alla linea dellelettro-pop con i 12 nuovi brani di ((Un)), il suo esordio solista per letichetta Ego.

 

Pregi e difetti di una carriera solista.

Laspetto positivo di un percorso autonomo, rispetto alla collaborazione allinterno di una band, consiste nellassenza delle tipiche strategie politiche di un gruppo. Se ho unidea per la testa non sono costretto a portarla a termine attraverso una serie di vincoli o compromessi. Le scelte stilistiche sono a mia totale discrezione. Dallaltro lato, rispetto ai miei felici trascorsi con i Planet Funk o i The Servant, a volte vivo una sensazione di solitudine perché ora sotto i riflettori cè soltanto Dan Black. Detto questo, preferisco stare solo. Meglio affrontare i problemi in completa autonomia: viva lindipendenza!

 

Come ti sei trovato a lavorare con gli italiani Planet Funk?

È stata unesperienza molto divertente; unimmersione totale nella cultura anni 80, e la considero una collaborazione molto più emozionale di quelle che ho vissuto in Inghilterra. Da un punto di vista culturale inglesi e italiani hanno un background musicale completamente diverso. E queste differenze si riflettono nel modo di lavorare in studio. Da noi cè un clima tranquillo quando si sta davanti a un mixer, lì da voi cè sempre un entusiasmo contagioso. È stato bello collaborare con i Planet Funk, e non mancheranno altre occasioni in futuro, ne sono certo.

 

Cosa ti hanno detto i Planet Funk riguardo al tuo nuovo percorso?

Sono molto contenti per me. Mi hanno detto che ritrovarmi da solo sotto i riflettori non può far altro che permettermi di migliorare.

 

Gli arrangiamenti delle tue linee vocali sono sempre molto articolati: come gestisci questa delicata fase del lavoro?

Sicuramente è uno degli aspetti a cui tengo di più. Mi piace in modo particolare giocare con numerose sovraincisioni vocali, e cerco di gestirle autonomamente in studio, sfruttando tutte le potenzialità offerte dai computer. Incidere una voce equivale per me a scriverla e concepirla in quello stesso frangente. Non programmo in precedenza le sovrapposizioni che farò. Incisione e scrittura fanno parte di un medesimo processo.

 

Sei rimasto impresso nella memoria per il tuo modo unico di ballare: da dove viene questo tuo stile eccentrico?

Sicuramente ti riferisci a videoclip come Inside All The People e The Switch del mio periodo con i Planet. Quando ero ragazzo, nei pieni anni 80, ci fu lesplosione dellhip hop, un genere che ha portato con sé una ventata di novità anche nello stile e nel modo di ballare, di muoversi. E poi negli occhi ho ancora adesso le movenze uniche di personaggi come Prince da un lato e Iggy Pop dallaltro. Il linguaggio del corpo è molto importante.

 

Quando componi parti dal sound elettronico o da una semplice struttura armonica?

Ho passato diverse fasi. In passato avevo bisogno di partire da un giro armonico di chitarra, ci improvvisavo sopra e così nascevano le idee. Oggi, invece, per comporre mi trovo molto più a mio agio sfruttando le mille risorse dei computer.

 

Collabori con il tuo staff nella realizzazione dei videoclip?

Sì, da sempre. Mi piace lavorare a stretto contatto con il mio staff qui a Parigi, dove vivo attualmente. Se prendiamo come esempio il videoclip del primo singolo tratto da ((Un)), Symphonies, lidea concettuale di viaggiare attraverso i titoli di testa del cinema è venuta ai miei collaboratori, però io ho contribuito alla scelta di alcune tipologie di film.

 

:: leggi anche ::

I tre cantanti-ballerini più grandi per Dan Black

 

lun, 4 apr 2011 - articolo di Luca Cacciatore

Tag: PLANET FUNK  dan black

Commenti

  • Gabri
    Gabri
    8 aprile 2011, 17:05
    grande Dan! visto 2 volte live coi Planet ...spero vivamente che torni a collaborare con loro :-D

I commenti sono chiusi.

Segnala a un amico via email