Transformers 3: il primo trailer con erroraccio blu

Il terzo Transformers prende le mosse dal 20 luglio 1969, con una pomposa enfasi da trailer perfetta per "our nation's proudest moment": la conquista della Luna. E' il cosiddetto teaser di Transformers: Dark of the Moon 3D — senza "Side", forse per non scomodare troppo i Pink Floyd — perfetto per acchiappare milioni di ragazzini in attesa del primo luglio 2011, data di uscita del film in USA.

 

Ma il nostro Michael Bay, sulle orme del mito americano, inciampa proprio in un'orma. In quella orma, la prima lasciata da Neil Armstrong sulla polvere lunare, quella del famoso piccolo-passo-per-un-uomo eccetera. Però da una parte quant'è bello quando tu, povero signor nessuno, rompiscatole della verosimiglianza, scopri che milioni e milioni di dollari, consulenti, artisti di ogni genere, capoccioni e produttori, tutti insieme, sono riusciti a toppare così grossolanamente un'inquadratura così importante.

 

Accade al 34° secondo del trailer. E ti viene quasi da pensare "allora a Hollywood ci sarebbe un posto anche per me!". Appunto il rompiscatole, quello che parla una volta sola, ma quando lo fa è il momento della Sentenza che lascia tutti in mutande. Quasi ti ci vedi al tavolone, con i produttori, i consulenti di cui sopra, il ciuffo di Michael Bay, le pacche di soddisfazione al termine della proiezione, il marketing che prende la parola per pianificare... e tu che li interrompi e dici: "Scusate un attimo". Tutti zitti e muti, perché lo sanno che se intervieni ci sono grosse grane in arrivo.

 

Pausa a effetto, uno sguardo dritto negli occhi di Michael che di colpo ha perso tutta la sua sicumera, poi prosegui: "Una nuvola di polvere si forma perché milioni di particelle si avvitano nell'aria in milioni di direzioni diverse e casuali. Dove non c'è atmosfera non può esserci alcuna nuvoletta, ogni granello parte dritto per dritto, lo si può verificare chiaramente guardando con un minimo di attenzione un qualsiasi vecchio documentario sulla conquista della Luna. Insomma, secondo me al secondo numero 34, quando si vede lo scarpone che si posa sulla polvere, avete dimostrato di essere dei grossi ignoranti".

 

Adesso giro questo blog a Hollywood, come curriculum per farmi assumere nel ruolo di Final Supervisor agli errori blu.

mar, 14 dic 2010 - articolo di Gabriele Guerra

Tag: transformers  film  Movies  michael bay

Commenti

  • Dario
    Dario
    14 dicembre 2010, 19:47
    ciao sono un appassionato di foto e video. Non amo molto il cinema ma i film di fantascienza come Trasnformers mi attirano. Mi chiedo: è così lampante che ci stà del marketing dietro? Cos'è che ti ha spinto a scrievere 15 righe di non critica? Sono anche un mezzo giornalista io e le critiche o vanno fatte costruttivamente e con tono pacato o si finisce per divenire autistici. A me solo questo trailer mi ha incuriosito un botto sebbene avendo visto gli altri due film mi chiedo: che azz ci fanno tutti quei bot? sopratutto perchè micheal bay vuole finirla? a mio parere dovrebbero continuare a farne uno ogni due anni. Non tanto per vendere quanto per migliorarsi. Il 3D solo così può essere degustato, apprezzato. A parte il fatto che si tratta di una semplice visione stereoscopica la quale non fà del prodotto un autentico 3d, ma vabbè lasciamo da parte tutte le questioni tecnologiche che ci sono alle spalle. Preferisci il filmino d'amore tu? possibile che ti interessi realmente tanto ? fosse per me toglierei ogni ipotetico riferimento perchè prima di tutto è una guerra. poi vabbè c'è il protagonista nulla facente che vuole farsi la sua scopata e alla fine se ne esce con un bacetto inocquo. Ma sinceramente ai miei occhi appaiono solo come dei vani tentativi per non scaldare troppo le loro CPU. In altri termini dei diversivi per utilizzare un pò le videocamere. Ok da videoamatore nemmeno lo concepirei un film senza di esse, ma detta tra me e te, almeno su questo genere di film, chi cazzo se ne frega? Mica siamo nel 2010 per riveder guerre stellari girati con antiquata tecno.

  • S*
    S*
    21 dicembre 2010, 09:15
    Effettivamente non l'avevo notato questo errore, ma, certo, già il concetto di "dark side of the moon", che non esiste se non nei Pink Floyd ("matter of fact, it's all dark", dicono loro stessi), perché la Luna ha un lato nascosto (cioè che resta sempre non visibile dalla terra) mentre giorno e notte si alternano come sulla terra. E comunque, l'Apollo 11 non è atterrato vicino al lato nascosto. Ma forse il riferimento è proprio al dark side dei Pink Floyd, al lato oscuro, irrazionale, folle dell'essere umano. E allora dai, se ci sta che a cinquanta metri dal lem ci fosse un super robot gigantesco e anche qualche nuvoletta lunare, via.

  • Barone Rosso
    Barone Rosso
    30 dicembre 2010, 15:16
    Da appassionato di Sci-Fi, condivido al 100% il redattore dell'articolo, anche perché è la cura del particolare a fare la differenza... qualitativa. Altrimenti, per dirla alla Cabello... ALLORA VALE TUTTO!! =) A mio avviso ha quindi ragione (ironica) il redattore ad affermare (visto che questi signori si portano a casa bei dindi avendo impegnato-bruciato capitali bastanti ad aprire un vero ospedale) che potrebbe aspirare a farsi assumere anche lui, a mio avviso a pieno diritto, visti e considerati i suoi occhietti aguzzi e cervello attivo.

  • Max
    Max
    29 aprile 2011, 12:01
    Questo ultimo capitolo della saga deve essere pazzesco !!! Ma avete visto il full trailer che è stato appena pubblicato ? http://www.filminuscita.info/cinema/337art_Transformers-3-trailer-e-nuove-foto.aspx E' una cosa incredibile !!! Bellissimo !!!

I commenti sono chiusi.

Segnala a un amico via email